PostHeaderIcon Ma di cosa stiamo parlando?

Sul sito dell'ARPAB sono disponibili le tabelle che il Comune ci ha fornito: www.arpab.it. In queste tabelle sono riportati i valori di sostanze tossiche, nocive e cancerogene trovate nelle falde acquifere sottostanti Fenice-EDF. In particolare: TRICLOROMETANO, TRICLOROETILENE, TETRACLOROETILENE, BROMODICLOROMETANO, DIBROMOCLOROMETANTO. Sono tutti reagenti per laboratori, molto probabilmente presenti nei rifiuti ospedalieri che Fenice-EDF brucia.
Sul sito dell'istituto Chimico CARLO ERBA, sono riportate le schede tecniche di queste sostanze:

TRICLOROMETANO (cloroformio), TRICLOROETILENE, TETRACLOROETILENE, BROMODICLOROMETANO,

Perchè sono state monitorate (cercate) queste sostanze? Ce ne sono altre che sono state monitorate e delle quali non abbiamo informazioni? Ci sono altre sostanze da monitorare oltre queste?
Sigillito ha detto che non ha divulgato i dati per "non creare inutili allarmismi".
Caro sig. Sigillito, personalmente sono molto allarmato e credo che come me lo siano tutti quelli che stanno apprendendo in questi giorni la reale portata dell'inquinamento dei pozzi di Fenice-EDF. Anzi. Sono convinto che la situazione sia ben più grave, considerato che in questo momento tutta l'attenzione dell'ARPAB è concentrata all'interno dell'inceneritore per cercare di risolvere il problema. Ma fuori qual'è la situazione?
Vedendo in giro i primi addobbi natalizi mi è venuto in mente che bisogna essere più buoni e tollerranti. Faremo recapitare al buon Sigillito un meraviglioso cesto delle "cloroformiche" mele di Candela...